Amministrazione Comunale


 

 

Rifiuti, obiettivo del nuovo piano è risparmiare più del 20 per centoSul piano di intervento dei rifiuti è tutto pronto al Comune di Ravanusa. Il Consiglio Comunale, presieduto da Vito Ciotta, ha esitato, martedì 29 Aprile, la delimitazione dell’Ambito di raccolta ottimale, coincidente con il territorio del Comune di Ravanusa.
Il Sindaco ha già annunciato che vorrà condividere con i consiglieri comunali la scelta sul piano di intervento, di cui sono allo studio due ipotesi di lavoro definite nel corso di una riunione che si è tenuta a palazzo di città tra l’amministrazione, il consulente della Dedalo Ambiente ed il tecnico incaricato dal Sindaco.
Linee tracciate ed idee chiare quindi da parte dell’amministrazione guidata da Carmelo D’Angelo che ha l’obiettivo, già nei piani dell’amministrazione e che dovrà essere calato nel piano di intervento che si approverà dopo la delimitazione, di riduzione del costo del servizio.

I tecnici, infatti, sono concordi nel recepire le direttive dell’amministrazione e dal Sindaco che hanno voluto prevedere un costo attorno al milione e centomila euro contro il milione e seicentomila euro più l’eco tassa che attualmente grava sulle casse del Comune e quindi sulla tariffa dei cittadini sotto la gestione “in house” della Dedalo Ambiente.
Il Sindaco D’Angelo ed il Vice Sindaco, Gaetano Carmina, che ha la delega all’igiene ambientale, sono a lavoro per mettere a punto i conti economici dei piani di intervento presentati dai due tecnici e tutto potrà essere approvato rispettando i termini di legge.
Intanto la regione ha prorogato i termini dell’ordinanza del Presidente della Regione Siciliana di proroga degli attuali Ambiti Territoriali che si sono dimostrati dei veri e propri carrozzoni e che non hanno risolto il problema della gestione integrata dei rifiuti in Sicilia e che secondo le nuove disposizioni cesseranno il 30 Settembre 2014.
Questa rivoluzione sui rifiuti che riguarderà 4300 famiglie e seicento utenze non domestiche, tra cui molte attività produttive, consentirà una diminuzione della tariffa sui rifiuti dato che la stessa è determinata con la copertura totale del servizio.
La riforma manterrà le dodici unità che attualmente operano nel cantiere di Ravanusa e potrà utilizzare il personale che attualmente è comandato alla Dedalo Ambiente, composto da cinque unità.
Questa riforma è anche attesa dai numerosi lavoratori precari del Comune di Ravanusa, circa un centinaio, che attendono di comprendere quale sarà con il nuovo piano di intervento l’incidenza che il costo del personale avrà sulla spesa corrente per programmare la proroga dei contratti dei prossimi anni per questi lavoratori.

 
Comune di Ravanusa
Via Roma, 5
92029 Ravanusa (AG)
Telefono: 0922 880525 - Fax 0922 880415
C.F. / P.IVA 01383860846
Visite agli articoli
174606